NEWS

DALLA RUBRICA CORPO UMANO: LO STOMACO

Oggi continuando il nostro viaggio attraverso il corpo umano parliamo di uno degli organi più sensibili: lo stomaco!

Continua il nostro viaggio alla scoperta del corpo umano, oggi parliamo di stomaco!

Lo stomaco è un organo situato nella cavità addominale, subito dopo il diaframma, atto a ricevere cibo dall’esofago e a proseguire la digestione. Ha una struttura a forma di sacco allungato ed è collegato all’esofago superiormente tramite la valvola cardias e inferiormente al duodeno tramite il piloro. E’ molto elastico, è infatti in grado di adattarsi conformemente alle abitudini alimentari di ciascun soggetto. Qui si accumula il cibo di tutto un pasto, sottoposto all’azione digestiva dei succhi gastrici. Le pareti dello stomaco sono costituite da piu’ tuniche muscolari che proseguono movimenti peristaltici assicurando sia il rimescolamento del cibo, sia il suo passaggio all’intestino. La mucosa gastrica è ricca di ghiandole gastriche le cui cellule producono pepsinogeno e acido cloridrico necessari alla scissione delle macromolecole e alla loro digestione, e serotonina responsabile della contrazione muscolare. Il sottile strato di muco che ricopre la superficie interna dello stomaco impedisce che la mucosa si autodigerisca. E’ molto vascolarizzato e innervato da fibre del nervo vago e circondato da fibre nervose del sistema simpatico che regolano sia l’attività motoria che secretiva.

Funzione digestiva: Nello stomaco avviene una prima digestione delle proteine ad opera della pepsina. Le molecole proteiche grosse e insolubili, vengono trasformate in molecole solubili piu’ piccole dette peptoni. La pepsina diviene attiva ad opera dell’acido cloridrico e ha essa stessa, un’azione attivante sul pepsinogeno. L’acido prodotto è essenziale anche a mantenere il PH del succo gastrico entro i limiti ottimali di azione enzimatica e ha un’azione antisettica (impedisce l’insorgenza di eventuali infezioni). Nello stomaco dei lattanti, la digestione delle proteine viene coadiuvata da un altro enzima: la chimosina che provoca la coagulazione del sangue. Esso rimane percio’ più a lungo nello stomaco consentendo alla pepsina di demolire meglio le proteine del latte. Occorrono circa 3 ore per digerire un pasto medio.

Parliamo di un fastidio molto comune relativo al nostro organo: L’acidità di stomaco.

L’ acidità si manifesta quando gli acidi che normalmente risiedono nello stomaco risalgono all’ esofago, irritandone la parete e causando dolore e fastidio per un periodo di tempo piu’ o meno prolungato. Come si manifesta? Si ha una sensazione di bruciore, di costrizione a livello della gola e del torace. A volte si avverte un sapore amaro o acido in gola. Se il bruciore si presenta a ridosso del pasto e con dolore, potrebbe trattarsi di ulcera gastrica, se il bruciore si estende alla gola potrebbe essere reflusso gastroesofageo.

Quali sono le cause? Potrebbe essere dovuto a un cambio delle abitudini alimentari (tipologia di cibo, orari e quantità), all’ inghiottire troppa aria nel corso del pasto perché si mangia troppo velocemente, al fumare durante i pasti o al mangiare poco prima di andare a dormire perché cio’ facilita la risalita degli acidi. Spesso si tratta di episodi isolati e di facile risoluzione. Se persiste puo’ essere associato a stress psicofisico, ansia e forti emozioni che disturbano il meccanismo nervoso che controlla le contrazioni muscolari dello stomaco. Altro fattore scatenante è l’infezione batterica sostenuta dall’ Helicobacter Pylori Consigli pratici : 1) Alimentazione priva di grassi, cibi acidi, fritti e pietanze piccanti 2) Evitare alcolici, bevande gassate o contenenti caffeina 3) Non fumare 4) Mangiare poco e spesso 5) Non stendersi prima di aver digerito il pasto 6) Se persiste fare test per l’Helicobacter Pylori.

Per qualsiasi informazione o dubbio, veniteci a trovare in farmacia!!!

Dott.ssa Cecilia Paesani

RIMANI AGGIORNATO

Per conoscere i consigli dei nostri farmacisti specializzati, essere aggiornato sulle nostre promozioni, i nostri eventi e le nostre giornate di prova gratuite. Iscriviti alla nostra newsletter!

ALTRI EVENTI E NOTIZIE